numero7-8 - LECARITI

Vai ai contenuti

Menu principale:

fronesis

F R O N E S I S

n. 7 (gennaio - giugno 2008)

INTERVENTI. Roberto Fedi, Il povero Achille, ovvero: il gioco dell’umorismo e l’umorismo come gioco; Vincenzo Crescente, Cicognani, Montale e il Gatto con gli stivali. Appunti intorno a una cronaca teatrale dimenticata; Lino Gambacorta, Corpo e tempo nella postmodernità (Note di fenomenologia del presente); Paolo Carpeggiani, «Io non farei fare una minima cosa che non la facessi al modo antico». Ludovico ii Gonzaga (1444-1478) e i suoi architetti.

TESTI. Friedrich Schlegel, Notizie sui dipinti di Parigi.

RECENSIONI. Nicola Cipriani, Le tre Lucie. Un romanzo, un melodramma, un caso giudiziario. Il percorso di tre vittime del “pensiero” maschile (Enzo Fantin); Lia Levi, Trilogia della memoria. Tre romanzi all’ombra delle leggi razziali (Elena Mazzini); Edoardo Massimilla, Scienza, professione, gioventù: rifrazioni weberiane (Stefano Santasilia); Giancarlo Mazzacurati, L’albero dell’Eden. Dante tra mito e storia (Massimo Seriacopi); Gustavo Zagrebelsky, Contro l’etica della verità (Rosario Diana).


n. 8 (luglio - dicembre 2008)

INTERVENTI. Enzo Fantin, Dino Formaggio, suprema testimonianza dell’arte come liberazione dell’uomo; Alice Gonzi, Benjamin Fondane, la poesia e il grido; Marco Piazza, Dal pregiudizio alle controabitudini della ragione. Fisiologia e metafisica dell’abitudine in Cartesio; Viviana Agostini-Ouafi, Il proustismo di Corrado Alvaro: dalla lettura critica e traduttiva alla riscrittura creatrice; Filippo Secchieri, Nodi e figure dell’esperienza diaristica; Mascia Cardelli, Gli artisti greci del “Voltaire di Germania”. Note su Christoph Martin Wieland.

TESTI. Christoph Martin Wieland, Pensieri sugli ideali degli antichi (suscitati dal quarto frammento del terzo volume dei Frammenti di Fisiognomica di Lavater); Erasmo da Rotterdam, Su Oxford e l’umanesimo inglese (tre lettere a William Mountjoy), a cura di David M. Dei.

RECENSIONI. Elio Chianesi dall’Antifascismo alla Resistenza (Massimo Seriacopi); Gabriele d’Annunzio, Poèmes d’amour et de gloire (Viviana Agostini-Ouafi); Dante nei secoli. Momenti ed esempi di ricezione (Massimo Seriacopi); Hélène Grimaud, Lezioni private (Enzo Fantin); Giovanni Papini, Opera prima. Venti poesie in rima e venti ragioni in prosa (Vincenzo Crescente); Carla Pasquinelli, Infibulazione. Il corpo violato (Rosario Diana).


Torna ai contenuti | Torna al menu