numero11-12 - LECARITI

Vai ai contenuti

Menu principale:

fronesis

F R O N E S I S

n. 11 (gennaio - giugno 2010)

INTERVENTI. Roberto Taioli, Sul Compendium musicae di Cartesio; Silvia Redente, Memoria e storicità dell’arte in Walter Benjamin; Rosario Diana, Cartografia, filosofia, interculturalità nell’Atlante di Holenstein; Sarah Amrani, «L’uomo della domenica». Il commissario Soneri di Valerio Varesi; Roberto Gramolini, Charlus in carrozza: l’intimità negata della traduzione; Massimo Scotti, Virginia Woolf per le strade di Londra.
 
TESTI. Christian Emanuel Norberg-Schulz, La nuova Bibliotheca Alexandrina. Reportage su una rinascita nelle terre delle Mille-e-una-notte.
 
RECENSIONI. Giuseppe Cacciatore, Giuseppe D’Anna (a cura di), Interculturalità. Tra etica e politica; Giuseppe Cacciatore, Rosario Diana (a cura di), Interculturalità. Religione e teologia politica (Andrea Di Miele); Alessio Decarla, Luigi Pulci e Francesco di Matteo Castellani (Massimo Seriacopi); Fascisme et critique littéraire (Giovanni Palmieri); L’Italie en jaune et noir (Alessandro Iovinelli); Fulvio Papi, Oggi un filosofo (Andrea Di Miele); Alex Ross, Il resto è rumore (Enzo Fantin); Alessandra Scappini, Macchina e macchinismo nell’arte contemporanea (Serena Bedini); John A. Scott, Perché Dante? (Massimo Seriacopi).


n. 12 (luglio - dicembre 2010)

INTERVENTI. Alice Gonzi, Il mito di Sisifo. Il dialogo tra Camus, Šestov, Fondane e Rachel Bespaloff; Rosario Diana, Ipocrisia. Apologia paradossale di un male minore; Fabrizio Impellizzeri, Roberte, anima e corpo. L’opera di Pierre Klossowski dalla scrittura sensuale alla pittura sensoriale; Alfredo Troiano, Una lettura di Dante Paradiso xi; Giulia Savio, Il monumento genovese a Colombo attraverso la stampa periodica e ricognizioni d’archivio.

TESTI. Friedrich Schlegel, Prima giunta ai dipinti italiani di Parigi.

RECENSIONI. Mariella Colin, «Les enfants de Mussolini» (Jacqueline Spaccini); Giulio Ferroni, Scritture a perdere (Jacqueline Spaccini); Piero Gualtieri, Il Comune di Firenze tra Due e Trecento (Massimo Seriacopi); Axel Honneth, Capitalismo e riconoscimento (Andrea Di Miele); Alessandro Iovinelli, Il salto oltraggioso del grillo. Saggi di narrativa e cinema (David Murolo); Guido Morselli, Lettere ritrovate (Matteo M. Vecchio); Silvano Petrosino, La scena umana. Grazie a Derrida e Lévinas (Monica Bisi); Emilio Renzi, Enzo Paci e Paul Ricoeur in un dialogo e dodici saggi (Andrea Di Miele); Francesco Tigani Sava, Dante Alighieri scrive il cinema (Massimo Seriacopi).


Torna ai contenuti | Torna al menu